The Italian Fashion Tea: Edizione Random

The Fashion Tea: Edizione Random








 

Dip Dye I Love You! By Lexis

A volte ammetto di essere un pò strana. Spesso mi ritrovo ad amare cose che un attimo prima nemmeno sopportavo. Un esempio? Il Dip Dye. Ho sempre pensato fosse tutt’altro che elegante, un pò pacchiano nei vestiti, per non parlare sui capelli! Eppure mi sono ricreduta. Alla grande direi. Tant’è che mi sono detta..perchè non provare a fare io stessa un bel capo ? Qui trovate le regole da seguire per avere un perfetto Dip Dye, scommettendo su un capo unico, a basso costo e altamente fashion!

OCCORRENTE:

Shorts/Jeans a vostro piacimento
Candeggina
Secchio di Plastica
Guanti
Righello


ISTRUZIONI:






Prima di iniziare: assicuratevi di indossare guanti di plastica prima di iniziare a lavorare per proteggere le mani.

1. Per creare una soluzione di candeggina, mescolate due parti di acqua e una parte di candeggina in un secchio di plastica.

2. Passate un righello negli spazi riservati alla cintura, così da avere un contrappeso che mantenga saldi i vostri jeans fuori dalla candeggina e che renda omogenea il futuro disegno che si andrà a creare


3. Immergere i pantaloncini nel liquido alla profondità desiderata. Lasciare i pantaloncini ammollo per circa 30 minuti.





4. Dopo che la candeggina ha colorato gli shorts della tonalità desiderata bianco, rimuovete i pantaloncini dalla soluzione immergeteli in un lavandino o vasca da bagno con due parti di acqua e una parte di aceto per circa cinque-dieci minuti per fermare il processo di sbiancamento .

5. Lasciate i pantaloncini ad asciugare completamente.



E con questo cosa dire, buon Dip Dye a tutte!!!

 

 

Tee Bianca…altro che maglia della salute!By Dorothy

Un tempo la tee bianca era sinonimo di maglia della salute. Era la maglia che indossavi per andare a correre la domenica mattina, quella che tua madre ti faceva indossare a cinque anni al mare, per evitare che ti arrostissi come un peperone, o quella che la maestra esigeva da tutti i bambini nel giorno della recita scolastica. Si, la maglia bianca era per noi un’eccezione. Sapevi di averla da qualche parte nel tuo armadio, sepolta da miliardi di t-shirt, sapevi che se mai un giorno ne avessi dovuto avere bisogno, lei sarebbe stata lì. Per il resto, non te la filavi minimamente, un pò come non ti fili le tizie nei centri commerciali che cercano di venderti un’aspirapolvere super ecologica o l’ultimo prototipo di FastWeb. Da qualche anno a questa parte però, la t-shirt bianca ha avuto la sua rivincita: come nelle migliori favole, dopo un’infinità di tribolazioni e di messe alla berlina, finalmente la tee bianca è tornata protagonista dei nostri look day-by-day. Un capo sottovalutato per troppo tempo, che solo ora riceve le giuste attenzioni che merita: la t-shirt total white è l’ideale per sdrammatizzare un pantalone eccentrico o il tuo blazer verde fluo. Perfetta per spezzare color-blocking da crisi epilettiche, una mano santa quando hai tutte le magliette colorate in lavatrice o stese ad asciugare al sole. Che sia comoda o avvitata, è un vero passepartout per qualsivoglia outfit: sotto la camicia in denim per le più sportive, abbinata ad una gonna a vita alta per le afecionadas dell’happy hour, con un paio di shorts borchiati e zeppe vertiginose per le modaiole.
Complice l’abbronzatura che a breve vestirà la nostra pelle, scalzando via il pallore della città e dell’ufficio, la tee bianca sarà un capo da vere outsider, per abbinamenti freschi nei pomeriggi d’afa e per look insoliti al primo calare del sole. E’ un capo che flirta ormai da tempo con le curve delle fashion blogger e con quelle delle star più attente in fatto di look: c’è chi la preferisce con il classico scollo a cuore, chi invece la sceglie rigorosamente con linee fit e chi infine si fa conquistare da un paio di maniche romantiche o da una cucitura che accompagni il décolleté. Tre sono i modelli di tee bianca a cui non posso rinunciare:
1) la canottiera fit, da indossare sotto ad un top corto, magari morbido sulle spalle, che si è rivelata una scelta pratica per le mattinate universitarie;
2) la t-shirt morbida con maniche civettuole o arricciate, ideale per sdrammatizzare un blazer colorato o a fantasia, senza però renderlo anonimo;
3) il top con scollo quadrato in jersey, per dare un tocco sexy e femminile ad una camicia boyfriend lasciata sapientemente sbottonata
Per una volta, andare in bianco, non è poi così spiacevole.
 

Un altro matrimonio??? E ora cosa mi metto???By Sandra

Sono sincera… prima di scrivere questo post… mi sono documentata leggendo decine di articoli sull’argomento.L’idea era di fare il compitino perfetto e darvi i consigli giusti su come ci si veste per una cerimonia, rispettando il galateo del matrimonio. Quasi ovunque ho trovato riportatele seguente frasi “Non eccedere evitando look estrosi ed eccentrici”, “ Per quanto riguarda i colori evitare il rosso fuoco ed i colori fluo, preferendo i colori pastello e le tonalità neutre”, “ Come lunghezze bisognerebbe orientarsi su abiti al ginocchio”. Al decimo articolo ho smesso.Mi sono resa conto che non erano parole mie e neanche rispecchiavano completamente i miei pensieri. I matrimoni sono feste e come tali devono essere vissute.  Certamente non mi vestirei di bianco se so per certo che la sposa indossa un vestito tradizionale; ovviamente mi coprirò le spalle se il mio vestito è scollato e gli sposi celebrano la cerimonia in Chiesa;senza alcun dubbio non indosserò minigonne vertiginose o spacchi inguinali, di cattivo gusto. Ma queste le reputo ovvietà!!!

I matrimoni dei nostri amici e parenti più cari sono un’occasione per indossare anche capi inusuali, creativi, qualche volta estrosi. Mi è capitato di ammirare gli invitati ad alcuni matrimoni di coppie inglesi o norvegesi che scelgono di sposarsi nella nostra bella Lucca. Colorati, elegantissimi, originali, con le loro acconciature ei loro splendidi cappellini.

Così la vedo io; lasciate libera la vostra fantasia e osate nel rispetto del buon gusto….Scegliete un tema che volete sviluppare, trovate l’abito che lo ricordi, meglio se low cost o vintage e poi giocate con gli accessori, arricchitelo, rendetelo speciale. Gli abiti per cerimonia secondo me non hanno né tempo, né seguono la moda del momento.

Vi allego alcune foto relative a 3 matrimoni a cui ho partecipato lo scorso anno. (Japanese Style, Spanish mood e  Country chic). Mentre ho scelto come tema il black and white anni ’30 per l’ultima cerimonia a cui ho partecipato lo scorso sabato e che vi mostrerò nei prossimi giorni sul mio blog!

L’abito giallo e nero l’ho comprato a Roma in un negozietto (costo 40 euro); l’abito a fiori è di Guess ( costo 120 euro); l’abito rosso me l’ha prestato la mia amica Katy.

Una chicca da segnalare … la sposa in bordeaux ( RomanticGothic Style ) è la nostra Francesca di Fatevi Cucinare da Francesca! Non è splendida???

Un bacio. Smilingischic

LA TORTA DI MELE DELLA NONNA by Francesca

E’ già da un po’ che ci penso, fino ad ora vi ho proposto solo ricette di biscotti e stuzzichini salati… e se oggi facessimo una torta??

Cominciamo con una ricetta facile facile che arriva dal ricettario di nonna Adele: la torta di mele.

Ingredienti per una torta

5 mele renette – il succo di 1 limone – 3 uova intere – 8 cucchiai di zucchero – 8 cucchiai di farina – 3 cucchiai di latte – 150 gr di burro  – 1 bustina di vaniglina – 1 bustina di lievito per dolci – sale – pinoli a piacere

Procedimento

Sbucciate le mele e tagliatele a fettine sottili. Mettetele in una ciotola e bagnatele con il succo di limone per evitare che anneriscano.

In una ciotola capiente sbattete lo zucchero con le uova con la frusta elettrica, aggiungete la farina, lo zucchero, il latte e il burro fuso. Mescolate bene evitando di fare grumi poi aggiungere un pizzico di sale, la vaniglina e il lievito.

Mescolate di nuovo e versate l’impasto in una teglia foderata con carta da forno.

A questo punto spargete le mele sull’impasto in modo da ricoprire tutta la superficie e, se volete, aggiungete dei pinoli.

Cuocete in forno a 190 ° per 50 minuti e il gioco è fatto!

Potete accompagnare questa torta con del gelato o della crema pasticcera, ma è ottima anche da sola!

Buon thè!

 

FINE TREDICESIMA PUNTATA

Related Posts

by
Previous Post Next Post

Comments

  1. Lexis! quanto mi piacciono questi post misti! Sai che forse proverò a fare gli shorts?? mi servono solo……degli shorts iniziali :-D:-D

    Ti aspetto:http://www.followpix.com/2012/06/white-black-gold.html

  2. Reply

    mi sa che ci provo a tingermi i jeans 😀

    baci

    Erika
    The Trendfolio

  3. Reply

    voglio provare a fare gli shorts!!!:) un bacio

  4. Reply

    mi piacciono molto questi post, allora il dip dye non mi fa impazzire, la tee bianca mi piace moltissimo anche se effettivamente non indosso il bianco!!!!
    Sandra e’ un mito!
    http://www.iloveshoppingwithfede.com/

  5. Reply

    Ma se faccio anche io la roba dei jeans e sono maschietto non mi prenderete in giro poi neh? 😀

    Grazie mille per il consiglio.

    Domenico.

  6. Reply

    ma che bel post, l’ultima foto la mia preferita ahahha
    http://www.fashionsinner.com

  7. Una volta ho provato a fare quei pantaloncini e mi è venuta fuori una roba tipo maculato ahahah va beh, ci ho rinunciato 🙂
    Il bianco poi è il mio colore preferito! Torna a trovarmi, ho appena pubblicato un nuovo articolo!

  8. Reply

    bellissimi gl shorts che hai postato , quelli della seconda foto mi stra piacciono!!!
    Belli e molto utili tutti gli articoli!

    Kiss, Alessia

    THE CHILI COOL

    FACEBOOK

  9. Reply

    bellissimo il DIY degli shorts *_*
    xoxo

    Syriously in Fashion
    Official Facebook Page

  10. Reply

    Mi piace tantissimo questa rubrica! 🙂
    xoxo
    http://blog.dorafashionspace.com/

  11. Reply

    Bellissime queste foto!! *_*
    PS Adoro Sandraaa! 😀

    Once Upon a Time..

  12. hai fatto gli shorts? come sn venuti?

  13. Reply

    Hello admin, i must say you have high quality content here.
    Your page should go viral. You need initial traffic
    boost only. How to get it? Search for; Mertiso’s tips go
    viral

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


Notice: Undefined offset: 0 in /home/danslava/www/wp-content/themes/DansLaValiseTheme/inc/functions.php on line 322
0 shares