Giovani Talenti: ad Alta Roma con l’Istituto Italiano di Design

Poteva essere una domenica qualunque. E invece quella del 1 luglio è stata molto di più. E’ stata la mia prima volta ad Alta Roma. E non soltanto la mia, anche quella di Marco Rossi, il giovane stilista che ha rappresentato l’Istituto Italiano di Design al  XXVIII Concorso Nazionale “Professione  Moda Giovani Stilisti CNA Federmoda“, andato in scena nello storico Teatro 10 di Cinecittà. Una prima volta fatta di sorprese, emozioni, scoperte e soprattutto di moda. Tante le scuole nazionali presenti, tante le proposte che hanno cavalcato la passerella a bordo di modelle e modelli dal corpo statuario e fiero. Uno show straordinario all’insegna della creatività, dell’immaginazione, degli stili che verranno, di quelli che non passeranno mai, reso unico dall’emozione di chi quei capi li ha ideati e cuciti con amore e con la speranza, in fondo, di poter vincere la competizione.

Le proposte di Marco sono due, semplicemente due, così uniche, moderne e originali da confermarmi quello che avevo già pensato di lui durante il fashion show precedente: il vero stile ha gli occhi della passione e il profumo della giovinezza. E’ emozionato quando lo incontro la prima volta davanti al backstage, è emozionato come sua madre, seduta in prima fila, pronta a fare il tifo per il suo ragazzo, per quel giovane studente che ormai è uno stilista, che ora è ad Alta Roma. E emozionate lo sono anche loro, Anna Maria Russo, direttrice dell’Istituto Italiano di Design ed Eleonora, insegnante di moda, fiere di assistere al debutto nazionale di uno degli studenti più promettenti.

Quando si spengono le luci nel Teatro 10, il silenzio è improvvisamente tangibile. I filmati sui mega schermi ai lati della passerella mostrano i volti giovani della moda di domani. Accenti diversi, provenienze diverse, stessi sogni. Poi un lampo, la musica e la passerella si anima. Ho visto così tanti capi sfilare quella mattina, da non riuscire a contarli tutti, ma a ricordarli si. Non si può dimenticare la bellezza. Ho visto così tanti volti, così tanti occhi, che questa carrellata di foto non potrà rendere giustizia a ciò che davvero ho provato durante una mattina che avrebbe potuto essere come le altre e invece non lo è stata.

Il mondo è di chi sa osare, di chi sa mettersi in gioco, di chi manda avanti il cuore e poi corre a riprenderselo.

Da Roma, con amore.

 

 

 

 

 

 

Related Posts

by
Previous Post Next Post

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


Notice: Undefined offset: 0 in /home/danslava/www/wp-content/themes/DansLaValiseTheme/inc/functions.php on line 322
0 shares